Clear Channel Italy consolida e amplia la partnership con Mediaxchange

Clear Channel Italy consolida la partnership con Mediaxchange, la società del gruppo internazionale Media Lease Group.
Dopo l’intesa siglata lo scorso anno, Mediaxchange ha nel frattempo strutturato una propria rete vendita dedicata in virtù dell’ampliamento, sia a livello nazionale sia internazionale, della partnership che ha preso il via lo scorso anno in Italia per la gestione delle aree espositive di tutti gli aeroporti gestiti da Clear Channel Italy (Fiumicino, Ciampino, Venezia e Treviso).

Da quest’anno, la collaborazione è stata ampliata al fine la volontà di valorizzare l’asset “Autostrade” sfruttando le relazioni che da anni contraddistinguono Mediaxchange nel settore automotive internazionale, ma anche ai vari progetti di integrazione tra OOH e digital che sono già allo studio in ambito “Centri commerciali” e costituiscono il fulcro delle relazioni e dei progetti attualmente in fase di sviluppo con e per vari organi istituzionali pubblici e privati.

Spiega Paolo Dosi, ceo di Clear Channel Italy: “Con il gruppo MLG, oltre ad avere una comunanza di visione di business a livello internazionale, c’è un rapporto di profonda stima creato in diversi anni di positiva collaborazione. Sono convinto che questa nostra partnership porterà valore aggiunto ad entrambi, anche in Italia, ma soprattutto ai nostri reciproci clienti a cui potremo offrire delle soluzioni di comunicazione cross media (affissione tradizionale, aree espositive, digitale e web). Con Mediaxchange stiamo infatti anche lavorando proprio su alcuni progetti collegati al web visto il loro forte background anche su questo mezzo”. “La nostra partnership con Clear Channel si è consolidata in questi ultimi due anni grazie al rapporto di massima trasparenza e ai progetti condivisi che ci hanno consentito di affrontare sfide innovative e tecnologicamente avanzate. Sulla base della vision comune, abbiamo messo a disposizione la nostra esperienza pluri decennale per soddisfare la necessità, sempre più comune alle imprese sia italiane che estere (del settore food&beverage, fashion ed automotive), di ampliamento del parco clienti sui rispettivi mercati domestici e non, attraverso una intensa e qualificata attività consulenziale volta alla valorizzazione del cross selling, nonché attuando efficaci strategie di trade marketing e massimizzando il ritorno dei loro investimenti focalizzandosi sempre più sulla profilazione strategica del loro target di clientela”, commenta il management di Mediaxchange.