Pubblicità in Corporate Barter

MediaXchange è specializzata in media planning & media buying per campagne pubblicitarie multicanale e nello sviluppo di PROGETTI COMMERCIALI in regime di Corporate Barter. Opera su scala nazionale e internazionale  attraverso rapporti di partnership e fornisce alle aziende supporto in termini di media buying, business development e Corporate Barter.

Il Corporate Barter permette alle Aziende di poter investire in attività pubblicitarie sostenendo la propria campagna anche attraverso i propri prodotti.Si basa dunque sulla compensazione tra i beni forniti dalle aziende e i servizi pubblicitari erogati.

Il Corporate Barter offre problem solving Sfrutta il network per risolvere problemi legati allo stock e allo stesso tempo offre la possibilità di sviluppare attività di comunicazione.

MediaXchange grazie alla sua natura imprenditoriale è in grado di dare supporto e affiancare il cliente nella gestione della propria comunicazione e del proprio business. Forniamo un servizio completo di gestione delle operazioni in corporate barter grazie alla struttura della holding stessa, internamente composta da: MEDIA PLANNERS E TRADERS.

Le soluzioni in Corporate Barter sono gestite gestite nello specifico in due fasi:

1) VALUTAZIONE DI PRODOTTO E REMARKETING ALL’INTERNO DI UN NETWORK CONSOLIDATO. All’interno del network abbiamo aziende con cui il gruppo abitualmente collabora per operazioni simili. Le attività diventano dunque sinergiche e si traducono in strategie di trade marketing b2b.

2) PIANIFICAZIONE DI CAMPAGNE PUBBLICITARIE ottimizzate, tramite la valutazione del prodotto negoziato. Un duplice vantaggio per il cliente, che da un lato gestisce le scorte a magazzino o di produzione dedicata e dall’altro si comunica al mercato.

IL Corporate Barter NON E’ DA TUTTI ma E’ ACCESSIBILE A TUTTI

La delicatezza delle operazioni Corporate Barter richiede al gestore del servizio 3 abilità fondamentali che gli permettano di gestire l’attività con efficienza: TRASPARENZA,RAPIDITA, AFFIDABILITA’

Per poter sfruttare questa leva, è necessario considerare tre importanti passaggi, che permettono a noi di valutare le migliori possibilità di collaborazione in questo senso, dunque offrire il miglior servizio al cliente interessato:

1. DEFINIZIONE E VALUTAZIONE DEI PRODOTTI

L’azienda fornisce a MEDIAXCHANGE la lista dei prodotti e la scheda tecnica completa, in modo che si possano definire già in una prima fase le linee con cui procedere sia sul fronte pubblicitario che su quello trading.I prodotti vengono valorizzati a partire dalle indicazioni del cliente e vengono identificati  i mercati in cui è possibile procedere con la commercializzazione del prodotto

2. MEDIA PLANNING

Condividiamo il brief con il cliente, per analizzare necessità, obiettivi e target. MEDIAXCHANGE trasferisce le informazioni ai suoi media buyer che si occupano di formulare il piano di comunicazione più performante e conforme alle linee ricevute. L’expertise pluriennale maturata negli anni e la competenza nella gestione del trading del prodotto tramite operazioni di Corporate Barter rendono MediaXchange un valido partner per la pianificazione delle campagne media.

3. VENDITA DEI PRODOTTI

Nel totale rispetto dei limiti distributivi indicati dal cliente e con lui scrupolosamente condivisi, la società interna dedicata al trading si occupa di distribuire i prodotti in nuovi canali in Italia e/o all’estero (a seconda delle policies), sfruttando anche il suo network per creare efficienti sinergie. SMEDIAXCHANGE sfrutta il network per risolvere problemi legati allo stock.

Il corporate barter può fare la differenza per le imprese: permette loro di preservare la liquidità aziendale, sviluppare campagne pubblicitarie efficaci a partire da budget marketing necessariamente ridotti e ottimizzare la commercializzazione dei prodotti in eccedenza (o anche scadenza). In sintesi, si tratta di condividere il proprio problema con un partner competente, esperto, trasversale e soprattutto affidabile.

MEDIAXCHANGE TRASFORMA IL VOSTRO PROBLEMA IN OPPORTUNITA’.

Tutti i mercati possono rientrare in logiche di Corporate Barter: automotive, food, fashion, pharma,  elettronica, FMCG, lusso, gioielli, abbigliamento, industria, turismo e tempo libero, complementi d’arredo e prodotti per la casa. Tutte le aziende che siano produttori o distributori possono sfruttare il  Corporate Barter anche se spesso non ne hanno conoscenza. Noi possiamo identificarlo,  consigliarlo e gestirlo al meglio.

Date le premesse, azzardiamo due riflessioni da fare insieme:

QUANTI DEI VOSTRI FORNITORI PUBBLICITARI HANNO MAI VENDUTO IL VOSTRO PRODOTTO?QUANTI DEI VOSTRI FORNITORI SONO ANCHE VOSTRI CLIENTI?

In sostanza voi vendete beni che noi comunque compriamo e noi vendiamo servizi che voi comunque comprate. Semplicemente.